Un archetipo dei cocktail: l’Old Fashioned

È un grande classico intramontabile dal carattere minimal e dal gusto intenso

Un archetipo dei cocktail: l’Old Fashioned

L’Old Fashioned è un pilastro della storia dei miscelati, uno dei cocktail più antichi, un grande classico intramontabile apprezzato per la sua elegante potenza di gusto. Tradizionalmente la sua nascita si fa risalire al 1931, alla data di registrazione della bevanda presso l’Old Waldorf- Astoria Bar Book di New York. L’inventore di questo cocktail è stato James E. Pepper, mentre altre fonti raccontano che l’Old Fashioned sia nato nel 1880 dalle mani del barman del Pendennis Club a Louisville, in Kentucky.

Alcuni trucchi per una preparazione ottimale

È un cocktail pre-dinner a base di Bourbon o Rye whisky, una zolletta di zucchero, angostura bitter ed essenza di scorza d'arancia. Per la preparazione si posiziona un tovagliolo su un tumbler alto e si dispone sopra una zolletta di zucchero da bagnare con l'angostura bitter e un filo di soda. Subito dopo si rovescia la zolletta nel bicchiere e si pesta con il mudler e si aggiungono 4,5 cl di Bourbon e ghiaccio da mescolare con il bar spoon. In questo modo il ghiaccio si scioglie leggermente e ammorbidisce il Bourbon whiskey. L’ultimo passaggio consiste nel versare il drink filtrato con lo strainer in un tumbler basso precedentemente raffreddato con del ghiaccio e poi chicca finale la guarnizione di peel di arancia.

L’arte dei sapori

Un capolavoro dei drink dal gusto intenso, arricchito dalle note balsamiche dell’Angostura a cui fanno da sfondo il gusto speziato del whisky e la dolcezza dello zucchero, un cocktail minimal e semplicemente unico. Un drink da una così lunga storia non può che avere tante rivisitazioni fra cui L’OLD FASHION BITTER con il tocco distintivo di  con SANBITTER EMOZIONI POMPELMO.

Benvenuti

Devi essere maggiorenne per accedere al sito.
Hai 18 anni?