Alla scoperta del rum agricolo: un distillato troppo spesso sottovalutato

Nato all’inizio del ‘900 è diventato un punto di riferimento nel mondo dei distillati

La storia del rum agricolo

Il rum è forse il distillato più famoso fra quelli in circolazione ed è inutile specificare che è la base della maggior parte dei cocktail più apprezzati. E’ un'acquavite, di colore giallo bruno più o meno intenso o incolore, ottenuto dalla fermentazione e dalla successiva distillazione della canna da zucchero o della melassa.  Esiste in due varietà: industriale e agricolo. Il rum industriale nasce dalla semplice distillazione della melassa mentre quello agricolo proviene dal succo puro della canna da zucchero.

La storia del rum agricolo

Fino dalla fine dell’800 il rum industriale è stato l’unico ad essere prodotto, consentendo una distribuzione continua e una lunga conservazione. Durante la prima parte del ‘900 però è stata avviata la produzione di un rum creato dal puro succo  fresco di canna da zucchero denominato negli anni ’20 rum agricolo. Questo perché in questo periodo il prezzo dello zucchero si abbassò drasticamente e conseguentemente ai produttori delle Antille non conveniva più  il trasporto delle canne agli zuccherifici e così cominciarono a distillare il rum direttamente. Si tratta di un distillato disponibile solo da gennaio a luglio, cioè nel periodo in cui viene raccolta la canna da zucchero.

Il rum agricolo, rispetto a quelli bianchi tradizionali, è caratterizzato anche da un gusto floreale e fruttato che grazie all’invecchiamento si esalta e migliora nel corso del tempo. Da questo distillato si ottiene la “grappa bianca”, un liquore incolore e di corpo, che può essere invecchiato in botti di quercia per più di tre anni.

Il rum della Martinica

Isola delle Antille francesi, la Martinica è la patria del rum agricolo, potendo vantare una raccolta di canna da zucchero che parte addirittura dal 1635. In seguito alla decisione di utilizzare fonti alternative per produrre il distillato, gli agricoltori locali iniziarono delle sperimentazioni attraverso alambicchi rudimentali.

Il rum è la bevanda tipica dell’isola essendo oggetto di continua ricerca ed evoluzione, inoltre rappresenta a tutti gli effetti il cocktail ideale per rilassarsi  sulle splendide spiagge e durante le serate di relax  e divertimento.

Il rum della Martinica

La nostra proposta di Cocktail a Base di Rum:

Benvenuti

Devi essere maggiorenne per accedere al sito.
Hai 18 anni?