Chef stellati e aperitivi alla moda, è febbre da zenzero

Lo zenzero ha fatto breccia nelle abitudini quotidiane delle persone, è usato per dare una nota unica nei drink e in cucina

Dagli Chef stellati agli aperitivi alla moda, è febbre da zenzero

Lo zenzero ha fatto breccia nelle abitudini quotidiane delle persone, usato per dare una nota unica a piatti, cocktail, centrifughe o tisane. Lo amano le star come Ryan Reynolds, Blake Lively o Stefano Gabbana e tante sono le aziende che lo scelgono per rinnovare o rendere unici i propri prodotti. Il suo profumo e il suo sapore sono inconfondibili, non è un caso se questa radice, fortemente aromatica e leggermente piccante, sia diventata un ingrediente irrinunciabile.

Considerato una prelibatezza già ai tempi dei greci e dei romani, molte aziende ne hanno intuito il potenziale come Wilkin&sons, azienda inglese di confetture, che usa lo zenzero per dare freschezza alle marmellate e come anche Kusmi Tea, il brand di tè, che inserisce un pizzico di zenzero nelle sue miscele.

Presidia il mondo dei drink nella sua versione fresca, grattugiata o a fette, mai inadeguato come il limone e il prezzemolo, dà invece un tocco in più alle nostre bevande. Piccola curiosità, è considerato un afrodisiaco nella medicina araba, mentre nella religione indiana veniva masticato prima della preghiera per profumare l’alito ed elevarsi al divino. Ha un aroma ricco e caldo con rinfrescanti note legnose e dolci, con un sentore deciso di limone. Il suo sapore forte, piccante e amaro si sposa bene con moltissimi ingredienti: mandorle, succo di lime, limone, pompelmo, albicocca, noce di cocco, ananas e menta.

Indispensabile anche in cucina

Ciliegina sulla torta, dai toni freschi e piccanti, è consigliato dai nutrizionisti delle star come Patricia Bannan, insostituibile per modelle e cantanti come Victoria Beckham, onnipresente negli aperitivi e sui banconi dei bar. Essenziale per chef del calibro di Andrea Berton del Café Trussardi alla Scala o Ernst Knam, della famosa Pasticceria l’Antica di Milano, usato dallo chef Filippo La Mantia per il pestino di zenzero e lime con il quale reinterpreta con una nota d’autore le tradizionali ricette siciliane. Lo zenzero è diventato l’ingrediente di tutti, sempre più presente nelle dispense di vip e non solo.

Un trend che abbraccia altri settori

Singolare anche per la sua capacità di neutralizzare, usato molto nella cucina nipponica, in realtà serve proprio a pulire la bocca e per passare da un pasto all’altro. Per andare oltre al food&beverage, lo zenzero è sempre stato apprezzato anche dai maestri della profumeria francese, come la Roger&Gallet, che ha dedicato al ginger la collezione “Gingembre”, con un cuore di estratto di zenzero d'India, per un rituale di bellezza ispirato alla magia dei palazzi dei maharaja o la nuova fragranza femminile Olympèa di Paco Rabanne.

Le nostre proposte a base di zenzero

La nota piccante e vivace dello zenzero ci seduce con il MOSCOW MULIME e con il GINGERMORE; mentre il primo è un’ esplosione di gusto che appaga il palato fra note fresche e speziate, il secondo è una danza fra dolcezza delle more e briosità del lime e dello zenzero. Questi cocktail dallo stile inconfondibile abbinati con le MINI CAKE SALATE CON ERBE SELVATICHE sono un tripudio di sapori e profumi, in cui la leggerezza e la sofficità incontrano la freschezza.

Benvenuti

Devi essere maggiorenne per accedere al sito.
Hai 18 anni?