CLASSIFICAZIONE DEI COCKTAIL ALCOLICI

Fizz, Julep, Pestati e tanto altro ancora: ecco la guida pratica alla classificazione dei cocktail.

classifcazione dei cocktail

Che siate grandi bartender o neofiti alle prime armi, sulla classificazione dei cocktail si crea spesso confusione.
Ecco perché vi forniamo una guida pratica, ma soprattutto breve e chiara, che vi fornirà le informazioni generali per differenziare i cocktail a seconda della loro classe di appartenenza.

Classificazione dei cocktai: i 3 criteri principali

1. Quantità
Questa è determinata dal numero dei centilitri previsti dalla ricetta. Secondo tale criterio si hanno:
- shot drink da 6-9 cl
- medium drink da 10-12 cl
- long drink oltre i 12 cl.

2. Funzione
Con funzione si intende l’uso che si farà dei cocktail (oltre al berli, naturalmente). Per questo criterio ci sono:
- Pre dinner o aperitivi
- After dinner a cui si uniscono anche i digestivi e gli all time cocktail
- Long drink o dissetanti;

3. Famiglia
Questo criterio accomuna diversi drink a seconda delle loro caratteristiche funzionali.

Le principali famiglie di cocktail

COCKTAIL COBBLER

-Medium e long drink dissetante
-Caratterizzato dalla presenza di pezzi di frutta e ghiaccio tritato
-È un distillato, liquore o spumante
-Si serve con cannuccia e cucchiaio

Cobbler, cocktail alcolici alla frutta

COCKTAIL DAYSI

- Medium drink e all time cocktail
- Alla base alcolica, solitamente brandy, si aggiunge succo di limone e sciroppo di granatina o di orzata
- Non può mancare una vivace shakerata e l’allungamento con seltz
- Si serve in un tumbler pieno di ghiaccio

Daisy, cocktail alcolici al limone

COCKTAIL FIZZ

- Long drink dissetante
- A base di distillato
- Non può mancare succo di lime o limone, sciroppo di zucchero e soda
- Si serve in un tumbler con ghiaccio

Fizz, cocktail alcolici dissetanti

COCKTAIL FROZEN

- Medium e long drink dissetante
- La consistenza è quella di una soffice granita
- Non può mancare un distillato, frutta, spremuta di agrume, zucchero e tanto ghiaccio
- Si serve in un tumbler grande con ghiaccio

Frozen, cocktail alcolici alla spremuta di agrume

COCKTAIL RICKEYS

-Medium e long drink dissetante
-Simile ai più moderni pestati, ma meno dolce
- Non può mancare del ghiaccio a pezzetti e un distillato light a base di lime o limone
-Si serve allungato con soda

Rickeys, cocktail alcolici al lime

COCKTAIL SOUR

-Medium drink aperitivo e all time cocktail
-Gusto né dolce né acido, ma “sour”
- Non può mancare un distillato, sciroppo di zucchero, succo di limone
-Si serve in un Bicchiere goblet

Cocktail alcolici Sour

COCKTAIL SPARKLING

-Medium e long drink aperitivo o dissetante
-Contiene polpa di nettare di frutta e vino spumante
-Non può mancare la frizzantezza
-Da servire a piacere

Sparkling, cocktail alcolici

COCKTAIL PESTATI

-Medium e long drink dissetante
-Rientrano nella categoria dei Rickeys
-Non può mancare lime a pezzi e zucchero
-Si serve in un tumbler pieno di ghiaccio

Cocktail alcolici pestati

COCKTAIL JULEP

Molto simili ai Pestati, ma vengono scossi nello shaker

Cocktail alcolici Julep

Benvenuti

Devi essere maggiorenne per accedere al sito.
Hai 18 anni?