I tre cocktail più difficili da realizzare

Dal Mojito al Margarita passando per il Daiquiri alla Fragola. Ecco la Top 3 dei drink più difficili da realizzare

Cocktail Difficili

Quali sono i cocktail più richiesti ma tanto difficili da realizzare? Ce ne sono 3 nello specifico che sono tra i più amati a livello mondiale ma la cui preparazione richiede grandi capacità tecniche. Ecco la classifica stilata da Mixart:

 

-     Mojito: non è certo il più complicato tra i cocktail ma, la realizzazione del mojito, tanto amato in estate e apprezzato nelle stagioni più fredde, è un incubo anche per il bartender più esperto. Volete sapere perché? Semplice: il connubio zucchero e lime rendono le mani appiccicose e difficili da gestire. Per prepararlo alla perfezione, segui la ricetta nella versione Mojito Chinò che Perrier Mojito.

 

-    Margarita: la sua realizzazione è abbastanza semplice. Tuttavia, comprende un passaggio che, spesso, può rivelarsi un vero e proprio tormento per i bartender: 20 minuti di shakeramento a mano. Detta così sembra una sciocchezza, ma quando si ha una serata intensa davanti e si vuole stupire i propri clienti con dei cocktail sempre perfetti questo passaggio potrebbe rallentare il servizio. Anche questi dettagli non possono non essere considerati.  Cimentati nella versione proposta da Mixart: Margarita Lime

-     Daiquiri alla Fragola: il Daiquiri, se fatto bene, è un vero e proprio spettacolo di gusto. Tuttavia, realizzarlo alla perfezione è spesso molto complicato e questo, come per quasi tutti i cocktail molto dolci, è dovuto al fatto che la frazione alcolica del drink viene quasi coperta dal sapore dolce e zuccherino degli sciroppi.

Benvenuti

Devi essere maggiorenne per accedere al sito.
Hai 18 anni?