GLI SCIROPPI, COME PREPARARLI E CONSERVARLI CORRETTAMENTE

Breve guida su come approcciarsi all’impiego di questo particolare tipo di ingrediente

Come preparare gli sciroppi

Lo sciroppo è un ingrediente che deve essere preparato sciogliendo almeno 165 grammi di zucchero ogni 100 grammi di liquido: solo così può essere definito tale. Tutto ciò che presenta un tenore zuccherino al di sotto del 62%, quindi, non può essere considerato sciroppo, ma semplicemente un “premix”, ovvero una soluzione di zucchero e di acqua al 50% di saccarosio.

Uno tra gli sciroppi più facili da preparare, e probabilmente il maggiormente impiegato in mixology, è quello di zucchero. Per realizzarlo basta sciogliere 165 grammi di saccarosio ogni 100 di acqua mentre, nel caso in cui si voglia prepararlo al 66.7%, basta scioglierne 200 in 100 grammi di acqua. Per sciogliere lo zucchero si può utilizzare un frullatore ad immersione, un blender ma anche impiegare dell’acqua tiepida (40-50 °C) e mescolare con un cucchiaino. Dopo aver sciolto tutto lo zucchero, versare lo sciroppo in uno squeezer o in una bottiglia di vetro: imbottigliare quindi a temperatura ambiente.

Contenendo un’alta quantità di zucchero, lo sciroppo è parzialmente “autoconservante” e può essere mantenuto a temperatura ambiente, nel proprio frigorifero, oppure nel congelatore per un periodo di tempo variabile.

Benvenuti

Devi essere maggiorenne per accedere al sito.
Hai 18 anni?