World Class 2017. Scoprite tutti i temi di Diageo per le competizioni del prossimo anno.

Innovativo ed emozionale, il cocktail del futuro protagonista della prossima edizione

World Class 2017, il cocktail del futuro

Si scrive Diageo Reserve World Class 2017 ma si legge futuro e innovazione del mondo beverage. Dopo il successo dell’edizione 2016 della manifestazione, che ha visto in rappresentanza dell’Italia il bartender Mattia Pastori, si prospetta una nuova edizione ancora più hight tech e sempre più emozionale (ed emozionante), ancora più legata al concetto di sostenibilità e sempre più spettacolare. 

Ancora più innovativa e sempre più stupefacente.

 

L’edizione 2017 della competition internazionale che vede il trionfo dell’arte della mixology, istituita da Diageo Reserve, richiede infatti temi a forte impatto emozionale, per ottenere il cocktail del futuro. 

Ecco quali sono i nuovi temi di Diageo per le competizioni del prossimo anno.

 

Emotional

Il 2017 è l’anno del trasporto emotivo. Il drink coinvolge ed è la guida di un’esperienza sensoriale. 

L’utilizzo di bicchieri di design saranno l’elemento necessario per collegare la bellezza all’emozione, la realtà virtuale, invece, sarà lì per evidenziare il concetto di bellezza del futuro. 

Come? Con video che proiettano suggestioni, immagini e momenti emozionali che circondano l’assoluto protagonista, il drink

Suggestioni video nel tavolo e dietro al bancone, oppure attraverso l’oculus e il visore per le riproduzioni in 3D, affinché il drink da bere diventi un desiderio da vivere, in tutto il campo visivo di chi è lì, pronto per emozionarsi.

 

High Tech

Dall’oculus ai video, il passo all’High Tech è davvero breve. 

A portata di bartender, tra shaker, barspoon e bicchieri ecco comparire una serie di attrezzature insolite. Quali? Affumicatori, piastre a induzione, minipimer, infusori, macchine a ultrasuoni che attraverso le onde sonore miscelano il drink. Più futuro di così.

World Class 2017, le tendenze per i nuovi cocktail

Into the unknow

C’era una volta un giovane ragazzo di nome René Redzepi, nato a Copenaghen, con la passione per la cucina. 

Il resto della storia è la storia del prestigioso e pluristellato Noma di Copenaghen, di cui René è chef e proprietario. 

Il segreto di tanto successo? La nuova cucina nordica, a chilometro zero, a base di materie prime e di ingredienti spesso raccolti a pochi metri dal ristorante, tra bacche, radici, fiori, germogli e ingredienti dal sapore autentico. 

Dal nord Europa, la pratica si sposta fino alla foresta amazzonica e coinvolge inevitabilmente l’universo beverage. I barman ricercano i loro nuovi ingredienti nei boschi, vanno alla ricerca di gusti mai scoperti, li trasformano, creano magie da assaporare, da vivere, da Into the wild a Into the unknow

Come sarà a World Class 2017.

 

Sustainability

Futuro è sinonimo di innovazione ma anche di sostenibilità. Gli orti entrano nei locali, gli ingredienti vengono autoprodotti e sono sempre più stagionali. 

Tra le lezioni da imparare, e da utilizzare, ecco il ghiaccio secco al posto dell'acqua per ridurre l'inquinamento ambientale, il succo degli agrumi per il drink e la loro buccia per il loro decoro, la disidratazione della parte solida per trasformarla in elemento decorativo. 

E per rispettare ancora di più l’ambiente.

 

Choice

O meglio, la possibilità di toccare la magia del cocktail fin da subito, già dal menu. 

I menu previsti cambiano forma, sono virtuali, avvolgono l’intero campo visivo perché consultabili con l’oculus, saranno album fotografici. 

Permetteranno di tornare bambini perché saranno come quei dolcissimi libri per i più piccoli con le animazioni tridimensionali che prendono forma quando si sfogliano le pagine. 

Nel 2017 la proposta del menu sarà, anche, arte: al posto della tela, in una teca, vi è il cocktail protetto proprio come un’istallazione, dov’è possibile maneggiare e annusare gli ingredienti che lo compongono per capire quale gusto e aroma piacciono di più. 

Sarà il cliente a scegliere la sua composizione ideale di bellezza. Da bere, naturalmente.

World Class 2017, le tendenze per i nuovi cocktail

Benvenuti

Devi essere maggiorenne per accedere al sito.
Hai 18 anni?